Tutta la verità sui programmi fedeltà 

Qual è la verità sui programmi fedeltà? Che cosa sono nello specifico e perché non possiamo proprio farne a meno a volte? Ammettiamolo: grazie ai programmi di fedeltà, che, sì, sono uno strumento di marketing, possiamo ottenere tanti vantaggi super utili e regali non di poco conto, o ancora codici sconto.

Cosa sono i programmi fedeltà?

Quando parliamo dei programmi di fedeltà, a volte c’è un po’ di confusione. Sicuramente, ricordiamo le famose raccolte punti, e ci sono tutt’oggi nei supermercati. In base magari alla spesa, possiamo certamente ordinare qualche ricco premio da non lasciarsi sfuggire. Ovviamente, i programmi piacciono tanto perché consentono di ricevere dei regalini: niente male per chi desidera magari arricchire gli ambienti casalinghi, se non addirittura farsi un viaggio o accedere a sconti speciali, così come a promozioni che riguardano ogni settore di vendita e acquisto.

I vantaggi dei programmi fedeltà

Dal programma fedeltà take2me a quelli dei supermercati fino ai noti marchi degli shop online, è possibile non rimanere affatto delusi, sia dalle offerte che dallo svolgimento. Non sono nemmeno poi difficili da capire, tutt’altro: possiamo accedere in pochi minuti e alcuni sono super golosi.

Ma a cosa serve un programma fedeltà? Certo è che rientra tra gli obiettivi del marketing relazionale. Per le aziende, è un modo di tenere traccia del database: come acquistano i clienti, quando e cosa. Inoltre, diventa un prezioso strumento per attivare delle campagne customizzate e ovviamente per trasformare il cliente stesso in un brand ambassador.

Marketing, sì, ma non solo

Il Loyalty Marketing ha varie facce: le aziende e i loro programmi di fedeltà permettono ai propri clienti di entrare in un club esclusivo, e dunque sentirsi parte del marchio. Ovviamente, dispongono di un catalogo premi, vantaggi e coaliton. Mediante i punti guadagnati, è possibile accedere ai vantaggi e agli sconti.

Qual è la verità sui programmi fedeltà? Che non possiamo proprio farne a meno: sono sempre utili, in particolare quando dispensano sconti e promozioni irrinunciabili. Anzi, proprio in questo caso, soprattutto nel settore del food, molte persone apprezzano iscriversi ai programmi fedeltà per quel che si ottiene sul lungo termine (più spendi, più senti di “guadagnare” in qualche modo).

Tornare ai lavori manuali: scopriamo perché!

Perché tornare ai lavori manuali? Quali sono i vantaggi che possiamo ottenere? Ci sono tanti motivi per cui il lavoro manuale rappresenta tutt’oggi un aspetto essenziale della nostra vita. Un modo per riuscire a costruire qualcosa con le nostre mani, per esempio, una piccola vittoria personale, se così possiamo definirla. Cosa c’è di meglio di creare, di dare sfogo alla fantasia e, perché no, magari aprire un proprio business?

Lavori manuali, non sono mai passati di moda

Il lavoro manuale è in grado di dare delle soddisfazioni. Il motivo? Un modo per creare, realizzare qualcosa, farsi trascinare dall’entusiasmo. Sono molti i motivi per cui potremmo ricorrervi: il fai da te è sicuramente un grande classico. C’è chi ama specializzarsi nella manualità per i vantaggi che ottiene, come la possibilità di trovare lavoro o di dedicarsi a una propria attività.

Grazie ai lavori manuali, infatti, possiamo riscoprire il piacere di sentirci parte di quel che creiamo: dai mobili fino agli accessori per la casa, quadri, e tanto altro. Questo è il bello del lavoro manuale, e il piacere di riscoprirlo è infinito. Consente di allenarsi, di affinare la manualità, ma anche di racimolare qualche soldo, senza dimenticare che è utile anche per se stessi.

Scopri il riciclo creativo

Che dire poi della possibilità di dedicarsi un po’ al riciclo creativo? Una delle tendenze più belle dell’ultimo periodo, che ci ha aperto un mondo di possibilità. Con il riciclo, infatti, possiamo sbizzarrirci in moltissimi modi, riuscendo a creare qualcosa di unico con le nostre mani. La soddisfazione è immensa, ma non solo: con il tempo, è possibile allenarsi per creare un business e vendere i propri prodotti.

Cosa possiamo realizzare con il riciclo creativo? Qui viene il bello: non c’è alcun limite. Agli inizi, certo, si deve un po’ studiare, allenarsi, approfondire. Con il tempo, poi, è possibile acquistare dei macchinari per riuscire ad avere tutto con sé: un esempio sono le macchine lavorazione tradizionali o ancora gli impianti di verniciatura. I macchinari sono solo un esempio, e con il tempo potremmo doverne acquistare altri, anche e soprattutto in base al settore manuale in cui scegliamo di specializzarci.